Midilibre.fr
Tous les blogs | Alerter le modérateur| Envoyer à un ami | Créer un Blog

Maria Giovanna Cherchi - S'aneddu

Maria Giovanna Cherchi - S'aneddu

Cette chanson me touche beaucoup, c'est une de mes préférées, je l'adore et j'aime l'écouter et l'écouter encore et encore...

S'ANEDDU (L'anello)

Oj'est sa die prus bella ca su Segnore nos hat muttiu,
Oggi è il giorno più bello perché il Signore ci ha chiamato
Paris in sa cappella pro su cumpriu c'hamus pediu.
Insieme nella cappella per portare a compimento ciò che abbiamo chiesto.
No hat atteru disizu sa mama c'hat pregau:
Non ha altro desiderio la mamma che ha pregato:
sos benes pro su fizu cando in sa mente nos hat sinnau.
Il bene per il figlio quando ci ha segnato sulla fronte
Si solos nos cherimus in d'un'atteru chelu,
Se vogliamo essere soli in un altro cielo
no est ch'ismenticamus sas prendas bonas bellas che anghelu,
non è che dimentichiamo le gioie buone, belle come un angelo
ma chin amore santu nois semus pro chircare
ma con santo amore noi stiamo cercando
prenos de cada bantu atteras vidas de semenare,
pieni di ogni pregio, altre vite da seminare
ricas de godimentos comente a nois hat onorau
ricche di godimenti come ci fanno onore
sos bonos sentimentos chi mama e babbu nos hana dau.
i buoni sentimenti che ci hanno inculcato babbo e mamma.


Ite bella sa manu como chi juchet s'aneddu 'e oro.
Come bella la mano ora che porta l'anello d'oro
Deus ch'est soberanu m'hat nau a istimare custu tesoro,
Dio che è sovrano mi ha detto di stimare questo tesoro
intro 'e su coro meu a lu bramare forte
di bramarlo forte dentro il mio cuore
chircandeli recreu gai in sa bona e in sa mala sorte.
cercando per lui ristoro sia nella buona che nella cattiva sorte.
Cando si bortat die m'accollit su cunfortu
Quando termina il giorno mi coglie il conforto
D'essere accurzu a chie dae custu affettu mai siat isortu.
di essere vicino a chi da questo affetto non sia mai sciolto.
Toccat s'Ave Maria, sa gloria 'e su Segnore,
Rintocca l'Ave Maria, la gloria del Signore,
no est innoghe ebbia c'hamus s'azudu 'e su Pastore
non è solo qui che abbiamo l'aiuto del Pastore
né chin sa domo 'e oro e sos disizos de onzi cosa,
né con la casa d'oro e i desideri di ogni cosa,
ma pagu e chin decoro, chin sa salude e s'aneddu 'e isposa.
Ma poco, con decoro, con la salute e l'anello del matrimonio.

http://youtu.be/LWt8MhcuGps

Publié dans MUSIQUES SARDAIGNE | Lien permanent